Nadia Simonato

La medicina orientale e l’olfatto

Shiatsu e Donna

profumoCome parte del mio studio della medicina orientale ho cercato di usare tutti i miei sensi nel processo di apprendimento. Imparo molto bene dall’osservazione, sopratutto nella pratica ho una percezione istantanea, laddove l’input sensoriale porta informazioni vive. Questo migliora la mia capacità di ricordare e anche aumenta le mie capacità di utilizzare tali informazioni nel mondo reale.

Come ho già sperimentato, utilizzando a livello personale rimedi erboristici come i Fiori di Bach, ho visto come l’esperienza diretta sia particolarmente importante per l’apprendimento e l’utilizzo delle erbe. Le erbe sono cose fisiche, piene di vita, di sapori e profumi. Quando li riduciamo a semplici dati o a correlazioni mnemoniche, come avviene nell’apprendimento scolastico, perdono di significato.

Tuttavia, ho trovato difficoltà a mettere effettivamente in pratica la complessa interazione sensi/esperienza/apprendimento. Questo è particolarmente vero per l’uso del mio olfatto, ma non penso di essere l’unico! Gli studenti di shiatsu in generale sembrano scordarsi dell’olfatto.

View original post

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *