Nadia Simonato

Marisa Martinelli ha detto…

Quanto è difficile, per noi è psicologi, far accettare ai nostri pazienti che abbiamo un corpo. Lo Shiatsu ma soprattutto la professionalità di Nadia hanno reso possibile il radicamento nel corpo, il riconoscimento di sè e della propria identità per tutti i miei pazienti che consideravano il corpo “il nemico” da evitare. Così ha facilitato il mio lavoro di ripacificarsi, riconnettersi al corpo, quello sconosciuto, e assaporare la bellezza della propria anima. Nadia si è rivelata la collaboratrice ideale in un team di professionisti diversi, e con la sua sensibilità psicologica senza sovrapporsi a me, ha saputo sostenere le fatiche che i pazienti affrontano nei processi di cambiamento, nel dolore di una perdita o altra sofferenza emozionale che si rifletteva nel corpo.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *