Nadia Simonato

Per neonati, bambini e ragazzi

Cure amorevoli e tocco materno sono fondamentali per lo sviluppo del neonao fin da prima della nascita.
Nei primi mesi di vita del neonato la madre crea il bonding (termine inglese per indicare legame, attaccamento), un fenomeno di base presente in natura. Subito dopo la nascita, è necessario che madre, padre e bambino possano stare un po’ di tempo insieme perché questo attaccamento si sviluppi. L’importanza del legame attraverso il contatto della pelle e la vicinanza dei corpi subito dopo la nascita e’ stata descritta molto bene, dai medici americani M.Klaus e J.Kennel, nel libro “Il legame genitori-bambino”. Il legame si sviluppa nel bambino attraverso il contatto, la vista, l’udito, il gusto, l’odorato – attraverso i sensi.
Il tocco sulla pelle nuda del neonato è un forte stimolo di attaccamento e in alcuni casi essenziale per la sua sopravvivenza. E’ un caso storico il fatto che i bambini degli orfanotrofi dell’800 in Inghilterra e più  recentemente in Cina, morissero per mancanza di ‘contatto’ nonostante il nutrimento e le ‘cure’ mediche appropriate.
La cultura tradizionale orientale ha ampiamente sviluppato la tecnica del baby massage che è stata  variamente influenzata dal massaggio ayurvedico e dallo shiatsu neonatale.
Movimenti dolci, che stimolano l’energia vitale o tocchi delicati e avvolgenti fanno parte di un completo e armonico effetto bonding che sia la madre che il padre possono facilmente trasmettere al bambino.

 

Tatto e amore sono strettamente connessi:
attraverso il contatto possiamo indurre nel neonato uno stato di tranquillità e rilassamento, ottimali per facilitare equilibrio in particolare in presenza delle tipiche coliche addominali del lattante e delle alterazioni del ritmo sonno-veglia.

Queste tecniche sono inoltre utili nei ragazzi in fase di crescita per ”sostenere” il fisico e favorire una corretta postura.

Condividi